Mercoledì 29 aprile

Università degli Studi di Salerno – Ogepo/Osservatorio interdipartimentale per gli studi di Genere e le Pari Opportunità – Associazione Famiglie Arcobaleno

Seminario didattico 2015 “Immaginario e Studi di Genere”

LA QUESTIONE DELLA CITTADINANZA PER LE FAMIGLIE ARCOBALENO

Giornata di studio in occasione della Festa nazionale delle Famiglie organizzata a Salerno

Mercoledì 29 aprile 2015, aula 6 ex Lingue

Programma

ORE 09.00–13.30
Saluti
Aurelio Tommasetti, Rettore dell’Università degli Studi di Salerno
Sebastiano Martelli, Direttore Dipartimento di Studi Umanistici
Angelo Caramanno, Comune di Salerno
Introduzione ai Lavori
Maria Rosaria Pelizzari, Delegata del Rettore per le Pari Opportunità
Giuseppina La Delfa, Presidente Associazione Famiglie Arcobaleno     I Sessione
FAMIGLIE COME LE ALTRE?
Coordina e introduce
Vitulia Ivone, Università degli Studi di Salerno
Rosa Parisi, Università di Foggia
Famiglie e genitorialità come costruzione sociale
Fabio Corbisiero, “Osservatorio LGBT” – Dipartimento di Scienze Sociali Federico II.
Politiche, reti e città arcobaleno
Roberto Virzo, Università del Sannio
Il modello francese: la legge “mariage pour tous”
Ore 11.00-11.15
Pausa

Coordina e introduce
Stefano De Matteis, Università degli Studi di Salerno
Alessandro Taurino, Università degli Studi di Bari
Famiglie e genitorialità omosessuali:
teorie, costrutti, esperienze per la
destrutturazione dei pregiudizi omofobici
Anna Lisa Amodeo, Centro Sinapsi – Università di Napoli “Federico II”
Esplorare lo stigma omogenitoriale. Percorsi di
sensibilizzazione sulla rappresentazione di
famiglia
Adalgiso Amendola, Università degli Studi di Salerno
La felice esplosione del modello di famiglia: oltre
i dogmi dell’eterosessualità, bigenitorialità e monogamia                
Dibattito
Ore 13.30
Pausa pranzo

ORE 14.30–17.30                                     II Sessione
EDUCARE ALLE DIFFERENZE
Saluti
Giulia Savarese, Co-direttrice del Centro di Counseling di Ateneo
Coordina e introduce
Maria Antonietta Selvaggio, Presidente CUG – UNISA
Proiezione di brevi filmati tratti da
“I figli delle Famiglie Arcobaleno
con il commento di Maria Carmela Agodi, Dottorato in Mind, Gender and Languages, Università di Napoli “Federico II”
Giuseppina La Delfa, Presidente nazionale Famiglie Arcobaleno
Le Famiglie Arcobaleno e la scuola italiana
Ottavia Voza, Presidente Arcigay Salerno
Essere un genitore transessuale
Sara Marini, Associassione SCOSSE
La scuola italiana è attrezzata
per accogliere le differenze?
Antonello Sannino, presidente Arcigay Napoli
L’esperienze delle associazioni LGBTQ
sul territorio, il lavoro con le scuole
Dibattito

 

Depliant convegno

Manifesto convegno f.to A3

Manifesto convegno f.to 50X70

 

[top]
Immagini dell’Evento
http://www.festadellefamiglie.it/wp-content/uploads/2015/04/evento29_4_1-578x540.jpg
http://www.festadellefamiglie.it/wp-content/uploads/2015/04/evento29_4_2-578x540.jpg
[top]

Correlati

Sabato 28 marzo
Sabato 28 marzo
Sabato 28 marzo 2015 – ore 18:00 Perché hai due mamme? Lettura animata e chiacchiere sull’omogenitorialità in collaborazione con l’associazione Famiglie Arcobaleno. Perché quello che crea una famiglia è solo l’amore!
Venerdì 24 aprile
Venerdì 24 aprile
ore 18.00, Incontro-dibattito con la cittadinanza: Chi sono le famiglie Arcobaleno? Di questo e altro parleremo in occasione di questo incontro che apre il confronto con la cittadinanza in vista della festa del 3 maggio sul lungomare.
Sabato 25 aprile
Sabato 25 aprile
Serata culturale: presentazione di libri di recente pubblicazione sull’omogenitorialità.
Martedì 28 aprile
Martedì 28 aprile
Proiezione propedeutica del docufilm: MIE CARE MAMME, MIEI CARI PAPA' di Viviana Di Russo. Centro linguistico di Ateneo - Laboratorio M - Martedì 28 aprile ore 17:00-19:00
Sabato 18 aprile
Sabato 18 aprile
Scuola, Gender, Teorie e Bullismo… ma alla fine la scuola è di tutti e tutte? La scuola si sta preparando, tra polemiche e innovazioni, alla società che cambia? Famiglie arcobaleno, parità di genere, bullismo omofobico da combattere: queste le nuove sfide per la scuola italiana